Estro-Verso
ATTENZIONE, REGISTRAZIONI SOSPESE:
Questo forum non è più attivo ed è stato conservato su richiesta di molti utenti. Il nuovo forum è all'indirizzo: http://artist.forumattivo.it
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Sondaggio
Statistiche
Abbiamo 119 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Ninone40

I nostri membri hanno inviato un totale di 1943 messaggi in 722 argomenti
Ultimi argomenti
» Destini incrociati
Mer Nov 07, 2012 7:43 am Da Ninone40

» La casa di Paolo
Mar Gen 03, 2012 1:39 pm Da luisanne

» ¿QUÉ SOY? (Cosa sono?)
Sab Nov 05, 2011 10:37 pm Da Marinella

» KULTURA WEB TV :POESIA E-LETTA TUTTI I VENERDI SERA
Ven Ott 14, 2011 10:51 am Da SuZanne

» AGENDA DEGLI ARTISTI 2012
Ven Ott 14, 2011 10:42 am Da SuZanne

» "Controsensi economici" 06-10-11
Gio Ott 06, 2011 1:51 pm Da Carlo

» 22-09-2011 “Rispetto ?”
Gio Set 22, 2011 4:09 pm Da Carlo

» "Figli dell'Argilla" 01/09/2011
Ven Set 02, 2011 9:16 am Da Carlo

» mi dovrò ripresentare penso
Sab Ago 06, 2011 12:05 am Da bounty

Novembre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
  12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

Calendario Calendario

Parole chiave

Contatore visite

ONLINE COUNTER

VISITOR COUNTER

Musica Classica

impazzire si può? (titolo provvisorio)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

impazzire si può? (titolo provvisorio)

Messaggio Da luisanne il Mar Dic 07, 2010 1:25 pm

Com'è difficile prendere sonno!
Non dipende dall'ora, dalle stagioni..sono tutte uguali, nè dai luoghi comuni : cena pesante ingurgitata in fretta, solite sterili discussioni sui soldi che non bastano mai per arrivare alla fine del mese anzi, neppure alla terza settimana per pagare le bollette del gas, siamo già a fine novembre e il clima non è dei migliori..come l'umore del resto; problemi, problemi sul lavoro: ma quale lavoro? Ci fosse un lavoro,almeno questo malessere potrebbe trovare una qualche motivazione all'apparenza pseudorazionale.
Figli? Sì l'unico punto fermo.
Vortici di "se e se" albergano nella mente confusi tra neuroni e neuroni, perlomeno quei pochi rimasti integri non demielinizzati dalle sostanze più o meno legali assunte per moltissimi anni nello sterile tentativo di aggrovigliare i pensieri, nella idiota speranza di trovare una soluzione.
Soluzione alla vita.
E' il momento del gong: il tempo inesorabile sta per scadere.
Come sempre accade la notte, mentre i giusti riposano beati tra le coltri calde e avvolgenti, Amanda è scossa da un pensiero, penetrante come una goccia d'acqua che cadendo da non si sa dove, scava un solco sul vertice del cranio, ormai dopo anni divenuto un cratere: avrà già infarcito il cervello con ciò che di male porta in sè?
La donna si tormenta con domande irrisolte e forse inutili : indietro non si torna! Ma, se le pone lo stesso; ormai sono divenute un modo di essere, fanno parte di lei anche se conscia del dolore che prova:" e, se non fossi qui, se non fossi nata, se non avessi sbagliato, se non avessi vissuto se invece vivessi..non da donna impaurita insicura instabile incerta indecisa
arrendevole agli eventi...
se avessi vomitato la grinta , che in me è insita, ma chissà per quale dannato motivo , mai è esplosa dalle mie viscere in tutta la sua potenza, lasciandomi nella nuda terra rannicchiata tra le quattr'ossa come fossi un sacco di liuta vuoto, privo anche dell'anima.
E le lacrime scendono sul volto grinzoso scavando solchi.
avatar
luisanne

Messaggi : 135
Data d'iscrizione : 15.09.10
Età : 59
Località : trieste

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Jean

Messaggio Da Admin il Mar Dic 07, 2010 7:30 pm

Impazzire si può?
Eccomi, cara Annalisa, come promesso con la mia critica.
Il tema è interessante, proprio perché il sistema che l'Uomo ha forgiato gli si rivolta contro, alienandolo, ed è ciò che accade ad Amanda, cos come a tantissime altre persone, sparse nel mondo.
" e, se non fossi qui, se non fossi nata, se non avessi sbagliato, se non avessi vissuto se invece vivessi..non da donna impaurita insicura instabile incerta indecisa
arrendevole agli eventi..."
L'insicurezza, cos come le troppe certezze possono, col tempo farci vacillare, renderci vulnerabili.
Io continuerei, entrando veramente nella mente di Amanda, sommermandomi più su di lei e sulla SUA visione e percezione della vita, delle cose.
"un sacco di liuta vuoto, privo anche dell'anima" : è questo ciò che avviene quando si è persa la fede in sé stessi, e non si hanno più obiettivi...perché ormai stanchi, saturi di tutto.
"E le lacrime scendono sul volto grinzoso scavando solchi." : l'angoscia vera, quella che ci divora dentro quando ci si sente soli, come Amanda, angoscia sputata con lacrime che scavano solchi indelebili. Cosa accadrà ad Amanda? Troverà se stessa, un senso ed una nuova via da percorrere?
Solo cos questo romanzo potrà essere d'aiuto, veramente, a molte persone affette dalla stessa sindrome: la sindrome di Amanda.

Con affetto e stima,
Jean
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 315
Data d'iscrizione : 13.05.10
Età : 55
Località : Cerveteri - Roma

Vedi il profilo dell'utente http://estro-verso.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: impazzire si può? (titolo provvisorio)

Messaggio Da paoloferingi il Mer Dic 08, 2010 3:15 pm

Questo potrebbe essere l'incipit di un racconto criminale-psicologico...in aggiunta a quello che dice Jean, proverei a infarcire il racconto di flash-back, per far capire ai tuoi lettori, chi E' STATA la protagonista, da bambina e da giovane. Affettuosamente,
Paolino

paoloferingi

Messaggi : 305
Data d'iscrizione : 13.05.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: impazzire si può? (titolo provvisorio)

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum